la mia strada NOTIZIE

Avezzano – Corso  della libertà :chi vuole  la confusione?

Sindaco di Avezzano Giovanni Di Pangrazio

di Augusto DI Bastiano

Finalmente i commercianti si son fatti avanti ed hanno incontrato l’amministrazione comunale, sollecitazione che come CGC abbiamo fatto in data 4 febbraio 2024( https://centrogiuridicodelcittadino.com/?p=18669),qualcosa si sta muovendo ed il confronto porterà altro che bene, qualcuno direbbe meglio tardi che mai considerato che l’amministrazione ha iniziato a concretizzare il progetto sulla pedonalizzazione di Corso della Libertà fin dall’inizio di questa consiliatura.

Lo studio di fattibilità tecnica è stato approvato il 26 settembre 2023,ma già l’architetto Rebecchini si era interessato di corso della Liberta nel 2016 https://giovannirebecchini.com/2016-Arredo-urbano-Viale-della-Liberta-Avezzano Arredo urbano Viale della Libertà – Avezzano (AQ), 2016  Una copertura a vetri per l’inverno e per l’estate.

Come Centro Giuridico del Cittadino abbiamo analizzato Corso della Libertà, strada con 25 edifici  e meno di trenta residenti, una strada che a nostro avviso ha un arredo disordinato ,ma ricco ,vediamo il dettaglio :abbiamo 34 attività, due soli locali sfitti e tre locali in vendita. In strada abbiamo 10 panchine, tre porta biciclette ,nove cestini per l’immondizia.22 lampioni,40 parcheggi liberi,44 parcheggi a pagamento, due parcheggi per carico e scarico.5 bacheche per affissioni manifesti,84 alberi ,uno mancante, le vetrine sono 117.

Che cosa manca: Parcheggio riservato ai diversamente abili, strisce pedonali visibili, scivoli per disabili a norma di legge e la pista ciclabile soppressa, in poche parole i penalizzati sono i pedoni e i ciclisti.

L’atteggiamento dei commercianti su Corso della Liberta non è comprensibile sono anni che discutono con l’amministrazione ,si giunge alla progettazione esecutiva con soldi nel cassetto e si rimette tutto in discussione, mi auguro che non gestiscano le loro attività cosi come gestiscono l’approccio con la programmazione comunale.

La partita non è commercianti-comune è tra cittadini e amministrazione, ben venga un centro più a misura di cittadino , interventi che rendano piacevole il passeggiare per il centro, ma viste le reazioni signor Sindaco rivolga le sue attenzioni fuori dal quadrilatero, un arredo migliore aiuterebbe senz’altro le attività commerciali di via San Francesco e che dire di via Don Minzoni che di attività ne ha 55 e la stessa Via Napoli che lentamente sta riacquistando attività commerciali o di via Garibaldi asse portante del Commercio della città.

Related posts

5° Festival di Teatro, tra borghi autentici, eremi e atmosfere d’altri tempi- San Vincenzo Valle Roveto (Aq)

Redazione

Artisti da tutto il mondo fanno parlare le mura del paese.Marilena Cortesini e Fabrizio Di Giovanni intervistano il Sindaco di Aielli Enzo di Natale (www.radioitineraria.it)

amministratore

Il territorio della Marsica fucense candidato a “Riserva della Biosfera dell’Appenino centrale” dell’UNESCO.

Redazione

Leave a Comment