AVEZZANO NOTIZIE

Avezzano, finanziato dall’Ue il progetto green del Comune: in palio 12 borse lavoro per i giovani per il progetto “Green & Social HUB”

Come candidarsi.

comune di AVEZZANO dirigente del 5° Settore, Roberto Laurenzi

Il Comune di Avezzano ottiene quasi 70 mila euro dalla Commissione Europea per il progetto “Green & Social HUB” e apre le porte ai giovani in cerca di lavoro. Questa è la catena che si è azionata grazie alla partnership con ALI (Autonomie Locali Italiane) e con la Rete nazionale dei Comuni Sostenibili. L’obiettivo del progetto è quello di contrastare le diseguaglianze sociali, che potrebbero riscontrarsi negli ambiti della transizione verde e digitale, attraverso l’adozione di politiche locali virtuose, volte a mitigare e ad assottigliare le diverse disparità, lavorando sulla povertà energetica, sulla povertà economica e su quella educativa. La città di Avezzano, infatti, assieme ad altre sole due municipalità in Italia, è stata scelta per l’attuazione pratica del progetto “Green&Social Hub”, finanziato con il Fondo sociale 2021-27 dell’Unione Europea.

“Grazie alla guida del nostro sindaco, che dal 2022 fa parte del Consiglio nazionale di ALI, in rappresentanza dei Comuni abruzzesi, e grazie al lavoro portato avanti dal dirigente del 5° Settore, Roberto Laurenzi, – sottolinea l’assessore all’Ambiente, Maria Antonietta Dominici – ad Avezzano siamo pronti per scommettere sulle giovani potenzialità, rendendo protagonisti i nostri ragazzi di politiche sociali nuove, basate sull’apprendimento e sulla condivisione di modelli di consumo energetico sostenibili”.

Il progetto si rivolge ai cosiddetti NEET, ovvero ai giovani “Not in Education, Employment or Training”, ragazze e ragazzi di età compresa tra i 15 e i 29 anni, cioè, che non sono occupati e nemmeno inseriti in un percorso di istruzione o formazione, ma che vogliono accrescere le loro competenze in materia di transizione verde e digitale. Questo avverrà attraverso l’apertura di un hub specifico, sia fisico che virtuale, in grado di fornire servizi di consulenza a cittadini in povertà energetica o servizi di informazione ad imprese, associazioni e altre organizzazioni locali. “Saranno in tutto 12 i giovani inoccupati che, una volta selezionati e adeguatamente preparati, verranno impiegati nell’hub avezzanese. – aggiunge il consigliere comunale Alessandro Pierleoni, che ha seguito il progetto sin dall’inizio – Per loro sarà un’occasione preziosa di qualificazione o di riqualificazione nell’ambito del settore energetico, con una possibile e successiva inclusione nel mercato del lavoro”. Il progetto ha una durata di due anni  e coinvolge, in totale e in tutta Italia, 8 partner: ALI, Leganet Srl, Studio COME, Federconsumatori Lazio, ACR+, Comune di Avezzano, Comune di Bassiano e Comune di Crispiano. Domani, lunedì 22 aprile, verrà pubblicato l’avviso (con i moduli) sul sito del Comune e, a partire dallo stesso giorno, potrà essere presentata la domanda, inoltrandola direttamente al Comune di Avezzano tramite pec, all’indirizzo istituzionale dell’Ente (comune.avezzano.aq@postecert.it) oppure consegnandola a mano, col timbro di ricevimento apposto dall’Ufficio Protocollo. Per rispondere all’avviso pubblicato dal Comune ci sarà tempo fino al 7 maggio prossimo.

I giovani, una volta selezionati, si occuperanno dell’accoglienza presso l’Hub, dell’informazione sulle attività e sulle risorse a disposizione di cittadinanza e imprese, dell’attività di animazione e di sensibilizzazione e dei contatti con associazioni e scuole.

Related posts

Bus studenti, servizio aggiuntivo per la scuola Corradini

Redazione

Grande interesse per la presentazione del libro “Non sono io quell’uomo”, e per il successivo dibattito sui diritti LGBT a San Benedetto dei Marsi.. L’evento è stato moderato dalla giornalista Luisa Novorio

Redazione

Possibile il lavoro autonomo occasionale anche per gli iscritti agli ordini professionali

amministratore

Leave a Comment