Musei della Marsica Pescina

Pescina – Casa Museo Ignazio Silone

di Matteo Biancone

La Casa Museo Ignazio Silone, situata a Pescina,è appunto dedicata allo scrittore Ignazio Silone, pseudonimo di Secondino Tranquilli, nato a Pescina il 1 maggio 1900, morto il 22 agosto 1978 a Ginevra, in Svizzera.

Dopo la morte dello scrittore venne realizzato il Centro Studi a lui dedicato, ospitato nel Teatro San Francesco di Pescina, realizzato dalla ristrutturazione di quello che era stato il convento francescano edificato nel 1225, e nel 1988 venne organizzato il primo convegno internazionale.

Il primo maggio 2000 Darina Laracy, vedova dello scrittore, donò diversi documenti, i cimeli, le foto, i premi, i riconoscimenti, i mobili e altro materiale personale al Centro Studi Ignazio Silone.

Grazie all’impegno del Centro Studi, del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, del Comune di Pescina e con la collaborazione della Sezione di Archivio di Stato di Avezzano, fu promossa la realizzazione del Museo dedicato a Ignazio Silone, che venne inaugurato il primo maggio 2006 sempre nell’ex convento San Francesco.

In seguito alla ristrutturazione della casa natale di Ignazio Silone, avvenuta nel 2020 grazie alla Regione Abruzzo e alla Fondazione Terzo Pilastro Internazionale, nonché alla generosità degli eredi dello scrittore che hanno donato l’immobile, il 26 settembre 2021 lo spazio museale è stato riallestito in quella che era stata la casa di Silone, situata nel centro storico di Pescina, divenuta così Casa Museo Ignazio Silone.

La mostra documentaria segue un percorso  cronologico e ripercorre le tappe principali della vita di Silone, attraverso le sue opere letterarie, i documenti d’archivio e gli oggetti personali; documenti e immagini ricordano anche importanti avvenimenti storici che hanno fatto da cornice alla vita dello scrittore. La Casa Museo ospita oltre a diversi documenti e oggetti personali, gli appunti, i cimeli, i mobili, i quadri dei pittori amici, le foto di intellettuali e conoscenti cari come Benedetto Croce, Gaetano Salvemini, Martin Buber e il fratello Romolo Tranquilli, i premi e i riconoscimenti come le lauree honoris causa delle università di Warwick, Yale e Tolosa, la Legion d’Onore francese e il titolo di Cavaliere della Repubblica Italiana. Alcuni elementi provengono da diversi enti come l’Archivio Centrale dello Stato, l’Istituto nazionale per la storia del Movimento di Liberazione, la Fondazione Nevol Querci di Roma, l’Archivio Romolo Tranquilli (fu Pomponio) di Pescina. Nella struttura museale sono ospitati anche l’archivio e la biblioteca dello scrittore e copie delle sue opere tradotte in varie lingue. La visita alla Casa Museo consente di ricordare Silone per la sua opera letteraria e per la sua attività intellettuale e politica. Prendere visione di tanta documentazione proprio nel luogo ove lo scrittore ha trascorso la sua infanzia, tragicamente colpito dal terremoto del 1915, aiuta il visitatore a comprendere meglio l’autore, le cui opere e il cui pensiero sono rimasti sempre segnati dalle esperienze vissute nel suo paese d’origine.  

Per visitare la Casa Museo telefonare al 3279747338 o al  Comune di Pescina al 0863842156.

Fonti:

–          “Casa museo Ignazio Silone” da Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/Casa_museo_Ignazio_Silone

–          “Casa natale Ignazio Silone – Pescina (AQ) “ su abruzzoturismo.it  https://abruzzoturismo.it/it/casa-natale-ignazio-silone-pescina-aq

Related posts

Trofeo Silone” in programma dal 9 al 12 giugno a Pescina

Redazione

Avezzano -Museo della civiltà contadina e pastorale

Redazione

Sante Marie (Aq) – Museo del Brigantaggio e dell’Unità d’Italia

Redazione

Leave a Comment