Comunicati Punto Pace Marsica

Speciale Ucraina: corridoi di speranza

31 marzo 2022

fonte:

https://www.ispionline.it/

Sarebbero in corso in queste ore evacuazioni di civili da Mariupol. Domani nuovi colloqui in videoconferenza ma la Nato non si fida: “truppe russe si stanno riposizionando”.

Sarebbe in corso in queste ore l’evacuazione di civili da Mariupol. Lo conferma il governo di Kiev che ha inviato nella ‘città martire’ del sud dell’Ucraina, la più colpita dai bombardamenti russi, decine di autobus. Il corridoio umanitario è scattato dopo l’annuncio di un cessate il fuoco temporaneo e locale per consentire l’evacuazione di civili e cittadini stranieri da Berdyansk a Zaporizhzhia da parte di Mosca, che domani parteciperà a nuovi colloqui con Kiev, stavolta in videoconferenza. Oggi tre treni di evacuazione sono partiti anche dalle regioni di Lugansk e Donetsk, nel Donbass. Segni che pur nel protrarsi delle violenze, finalmente qualcosa si starebbe muovendo a livello diplomatico. Il negoziatore ucraino, David Arakhamia, afferma che l’Ucraina aveva proposto che i due leader dei paesi si incontrassero, ma la Russia ha risposto che occorre lavorare ancora su una bozza di accordo. Dopo il gelo che aveva spazzato via le timide attese sorte nel primo giorno di colloqui a Istanbul, nella tarda serata di ieri il ministro russo Sergei Lavrov ha riacceso le speranze parlando alla Tass di “progressi significativi” nei negoziati. Secondo il Pentagono, intanto le forze russe hanno iniziato il ritiro dalla zona della centrale nucleare di ChernobylSecondo fonti della difesa americana, “l’area della centrale nucleare, occupata dai russi dal 24 febbraio, è una delle zone che le forze di Mosca stanno lasciando per riposizionarsi in Bielorussia”.

Related posts

Benvenuto in Italia

Redazione

INVIO MODULO PROPOSTA ESCURSIONI PER IL CALENDARIO 2022.

amministratore

Giornata mondiale dell’Infanzia e dell’Adolescenza, il primo diritto diritto è la pace

Redazione

Leave a Comment