IL SOCIALE NOTIZIE

“DIRITTI – DISTORTI”

Carola Rackete

Per il gip di Agrigento la comandante della nave “Sea Watchha agito per adempiere il dovere del salvataggio”23 dicembre 2021

Come CGC torniamo su questo argomento che riprendo, per rifletterci su, una nota inviatomi da un amico il 28 dicembre 2021,non è possibile che su questo caso i media ci hanno martellato per giorni e giorni ,ma conclusasi la vicenda  non se ne parli più

E’ il caso di Rackete, la Comandante della nave “Sea Watch”, che su ordine della Procura di Agrigento il 29 giugno 2019 era stata arrestata per aver violato il divieto di sbarco dei naufraghi soccorsi nel Canale di Sicilia e, nel corso delle operazioni, aveva urtato una vedetta della Guardia di Finanza. Il Giudice di Agrigento, a due anni e mezzo da quegli eventi, ha archiviato il caso non essendoci elementi di colpevolezza a carico di Rackete. La richiesta di archiviazione è stata presentata dalla stessa Procura che, all’epoca, ne aveva chiesto e ottenuto l’arresto. Nel provvedimento di oggi(23 dicembre 2021) si legge che quella nave in mare “oltre ad essere in balia degli eventi metereologici non consentiva il rispetto dei diritti fondamentali delle persone soccorse”, cioè l’esatto contrario di ciò che asseriva il divieto di sbarco emesso dall’allora Ministro dell’Interno (qualcuno se lo ricorda?) perché quelle donne, quegli uomini e quei ragazzi raccolti in mare – destinati a perdere il diritto a vivere – erano al sicuro sulla Sea Watch e, soprattutto, la loro presenza costituiva un potenziale pericolo per il nostro Paese.

Su questa vicenda si concentrò  l’attenzione – perfino morbosa – dell’Italia e di buona parte dell’Europa, facendo scalpore e attizzando l’animosità di molti, poi entrato nel dimenticatoio degli eventi “senza finali”, ma che hanno riguardato i diritti fondamentali di centinaia di persone, nonché le distorsioni di istituzioni per le quali nessuno è mai responsabile.

Related posts

Valle Roveto, Vedute sognanti e tradizioni felici -di Alice Pagliaroli

Redazione

Assegno unico figli 2021: a chi spetta, importi, scadenze, domanda, pagamento

amministratore

Iniziate le attività del centro estivo per la scuola dell’infanzia “Collodi”.Primo modulo: “Il mondo che vorrei”

Redazione

Leave a Comment