BANDI E AVVISI PUBBLICI IN PRIMO PIANO NOTIZIE

“DEMOLIZIONE SCUOLA A. GANDIN E REALIZZAZIONE CENTRO POLIFUNZIONALE PER I SERVIZI ALLA FAMIGLIA DEL COMUNE DI AVEZZANO”” di complessivi € 2.077.494,24

Il comune di Avezzano ha risposto all’avviso pubblico per la presentazione delle richieste di contributo per progetti relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza, ristrutturazione, riqualificazione o costruzione di edifici di proprietà dei comuni destinati ad asili nido, e a scuole dell’infanzia e a centri polifunzionali per i servizi alla famiglia.

      “Avezzano, ormai un esempio nazionale nel campo delle scuole sicure”, affermano il sindaco e gli assessori comunali, “con il progetto di riconversione della Gandin ora punta ad ampliare l’offerta di servizi per le associazioni,  i bambini e le loro famiglie: L’obiettivo è quello di aiutare al massimo la formazione delle nuove generazioni anche attraverso nuovi servizi”. Per poter accedere al finanziamento curato dal vice sindaco con delega alle politiche di finanziamento, Domenico Di Berardino, giunta e consiglio hanno fatto scattare il via libera a una variazione al bilancio 2021/2023 inserendo un intervento di spesa di 2 milioni per la realizzazione di un Centro polifunzionale per le famiglie e le associazioni, con contestuale modifica del piano triennale delle opere pubbliche. Il passaggio è propedeutico alla richiesta di finanziamento ministeriale. 

L’articolo1, comma 59, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, il quale prevede che per il finanziamento degli interventi relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza, ristrutturazione, riqualificazione o costruzione di edifici di proprietà dei comuni destinati ad asili nido e scuole dell’infanzia, è istituito nello stato di previsione del Ministero dell’Interno il fondo “Asili nido e scuole dell’infanzia”, con una dotazione pari a 100 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2021 al 2023 e a 200 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2024 al 2034;

Il successivo comma 60 della citata legge 27 dicembre 2019, n. 160, il quale dispone che il fondo di cui al richiamato comma 59 è finalizzato ai seguenti interventi: a) progetti di costruzione, ristrutturazione, messa in sicurezza e riqualificazione di asili nido, scuole dell’infanzia e centri polifunzionali per i servizi alla famiglia, con priorità per le strutture localizzate nelle aree svantaggiate del Paese e nelle periferie urbane, con lo scopo di rimuovere gli squilibri economici e sociali ivi esistenti; b) progetti volti alla riconversione di spazi delle scuole dell’infanzia attualmente inutilizzati, con la finalità del riequilibrio territoriale, anche nel contesto di progetti innovativi finalizzati all’attivazione di servizi integrativi che concorrano all’educazione dei bambini e soddisfino i bisogni delle famiglie in modo flessibile e diversificato sotto il profilo strutturale ed organizzativo.

Related posts

Assalto sede CGIL Nazionale, Corso Italia a Roma, atto squadrismo fascista.

amministratore

Rocca Calascio scelto come progetto pilota per l’Abruzzo per partecipare al Bando borghi PNRR

amministratore

Nuovo esposto datato 19/01/2024 consegnato al sindaco per segnalare la non sicurezza di Via Romana. Via Romana -Via Verga e casello 109 sono o non sono parte della città di Avezzano?

Redazione

Leave a Comment