Celano NOTIZIE

Borgo Ottomila, arriva l’ok di Ater a interventi di pianificazione e riqualificazione urbana. Marcanio e Natalini: “Segnale di attenzione importante. Ora Regione e Comune facciano la loro parte”.

Scimia-Marcanio-Natalini-Incontro-Ater-Borgo-Ottomila.jpg

“Un segnale di attenzione importante che potrebbe rappresentare la vera svolta per quanto riguarda la riqualificazione urbana di Borgo Ottomila”. Lo affermano la consigliera comunale Angela Marcanio e il segretario cittadino del Pd Ermanno Natalini a commento del provvedimento adottato dal consiglio di amministrazione dell’Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale (Ater) della Provincia dell’Aquila, che fissa importanti interventi di pianificazione e riqualificazione della popolosa frazione di Celano. “Il CdA di Ater nella sua interezza”, hanno reso noto Marcanio e Natalini, “ha formalizzato, con una apposita delibera, la propria disponibilità di contribuire a dare soluzioni alle diverse problematiche del Borgo. L’atto aziendale ha conferito un mandato pieno al proprio direttore generale e alla struttura tecnica a compiere le attività preliminari di verifica, in relazione alla legittimità urbanistica ed edilizia, al fine di poter giungere ad un protocollo d’intesa con il Comune di Celano. Si tratta” hanno continuato Marcanio e Natalini “di un importante passo in avanti. Nei giorni scorsi siamo tornati, anche alla presenza del consigliere di Ater, Massimo Scimia, ad incontrare i residenti, con loro abbiamo analizzato le rilevanti potenzialità della delibera e riaffermato il principio della condivisione delle decisioni, partendo dalle prerogative di chi a Ottomila ci vive e ha investito risorse economiche per manutenzioni delle abitazioni. Siamo ad un punto di svolta”, hanno concluso Marcanio e Natalini, “abbiamo avanzato e poi dato concretezza ad una proposta inedita. L’Ater, con il suo presidente e con l’intero consiglio di amministrazione, ha dimostrato grande disponibilità e sensibilità istituzionale. Ora, Comune e Regione facciano la loro parte. Servono volontà politica e risorse economiche. Il nostro intento è volto a dare soluzioni ai problemi dei nostri concittadini, non siamo interessati a rivendicare il primato della proposta. In questa ottica rinnoviamo l’appello a formalizzare una cabina di regia per definire i piani operativi di azione”.

Related posts

Avezzano – Cittadino scrive alla direzione ASL1 per far valere le sue ragioni, ma non riceve risposta

Redazione

Maggiore considerazione e rispetto per i lavoratori in appalto

amministratore

Avezzano – L’ing.Ricci scrive al sindaco Di Pangrazio per la sistematica demolizione di pregievoli fabbricati della città

Redazione

Leave a Comment