Celano NOTIZIE

COME SCEGLIERE LE UOVA DI PASQUA

PER I PIÙ PICCOLI:

I CONSIGLI DELLA NUTRIZIONISTA!

Dott.ssa Annunziata Taccone,

Biologo Nutrizionista

L’articolo è stato ripreso da “IL PICCOLO MARSICANO” 2 Aprile 2023 Pag. 9

Ci siamo, la Pasqua è arrivata e tra le tante mera­viglie culinarie che imbandiranno le nostre tavole non può di certo mancare l’uovo di cioccolato: una dolce tradizione irrinunciabile per bambini e adulti. Tra gli scaffali del supermercato negli anni si sono moltiplicate le tipologie di uova pertanto, ad oggi, è difficile riuscire a scegliere un prodotto di qualità e non essere attratti soltanto dagli incarti colorati o dalle sorprese all’interno. Anche se i bimbi sono più interessati alla sorpresa, è comunque bene far at­tenzione alla qualità del cioccolato per evitare indi­gestioni. La prima cosa da valutare è la QUALITA’ del cioccolato. Per capire la qualità di un uovo di Pasqua è necessario leggere le etichette. In parti­colare, prestiamo attenzione alle percentuali di cacao, ai grassi, agli zuccheri e ad eventuali aromi o sostanze aggiunte che troviamo nella composi­zione. Generalmente, un elevato quantitativo di cacao e una lista di ingredienti relativamente ridotta indicano che il cioccolato dell’uovo in questione è pregiato e di alta qualità e anche più costoso. In or­dine, in etichetta devono comparire:

1.PASTA DI CACAO: è la componente più importante che de­termina l’aroma ed è quella che dovrebbe essere presente in grandi quantità.

2.BURRO DI CACAO: è la componente grassa del cacao, che serve per rendere morbido il cioccolato e dare quella sensa­zione di scioglievolezza al palato. E’ composto di grassi saturi ma anche di grassi insaturi, come l’a­cido oleico, amici della salute.

3.ZUCCHERO: per legge, il cioccolato deve possedere almeno l’1% di zucchero per poter essere venduto. Alcune volte lo zucchero è sostituito da dolcificanti come acesul­fame, aspartame, ecc., e questo determina un’alte­razione del gusto finale. Sicuramente non viene uti­lizzato il dolcificante su di un cacao pregiato.

4.AROMI: la Vaniglia sottoforma di baccello o estratto è l’aroma più pregiato, ma anche il più co­stoso. Spesso è sostituita dalla vanillina, derivante da sostanze vegetali che non hanno nulla a che fare con la vaniglia.

5.LECITINA DI SOIA: estratta dalla soia o dal tuorlo d’uovo, è usata per emulsio­nare il cioccolato durante la lavorazione. E’ inerte in quanto non conferisce alcun sapore, né odore al cioccolato stesso. E’ spesso aggiunta per ridurre la quantità di burro di cacao, decisamente più costoso in quanto più pregiato.

6.CACAO IN POLVERE: è la parte secca del cacao, ottenuta per separazione dal burro di cacao. Dà intensità e forza al ciocco­lato. Infine i cioccolati più economici contengono anche GRASSI VEGETALI come olio di palma o cocco, che ne abbassano notevolmente la qualità. La seconda cosa da valutare è la TIPOLOGIA di cioccolato: al latte o fondente? Certamente un cioc­colato fondente e con una buona percentuale di cacao ha sicuramente meno calorie di uno al latte, ma se il bambino preferisce quest’ultimo niente pa­nico: si tratta sempre di un dolcetto, dunque a far la differenza è la quantità assunta. Attenzione alla QUANTITA’ di cioccolato ingerita. Spesso i bimbi vengono sommersi da quantitativi esagerati di uova dai parenti pertanto si ritrovano a consumare quan­titativi eccessivi di cioccolato anche nei giorni suc­cessivi alla festa. Ricordiamoci che il cioccolato, al di là delle magnifiche proprietà legate al cacao, è pur sempre un dolce e come tale, se consumato in eccesso, rischia di farci ingrassare. Il mio consi­glio è di conservare il cioccolato avanzato in con­tenitori ben sigillati e consumarlo pian piano per il restante mese. Il cioccolato, nella quantità di 10-20 grammi, può essere aggiunto a yogurt bianco per la colazione o associato a frutta secca o fresca per uno spuntino più energetico. Un’alternativa po­trebbe essere quella di congelarlo ed utilizzarlo man mano per la preparazione di dolcetti fatti in casa. Pochi e semplici consigli per scegliere al meglio le uova di cioccolato per i nostri bambini.

BUONA PASQUA!

Related posts

Nuova disciplina dehors: come cambia l’estate di Avezzano per esercenti e cittadini

Redazione

Giornata mondiale della lingua e della Cultura Ellenica al Liceo Torlonia

Redazione

“SPORT E PERIFERIE” – Finanziamenti ANNO 2023

Redazione

Leave a Comment