Gioia dei Marsi IN PRIMO PIANO ortucchio Pescina

I comuni di Pescina, Gioia dei Marsi e Ortucchio costituiscono la Stazione Unica Appaltante (Centrale Unica di Committenza) per l’espletamento di una gara unica per individuare il soggetto appaltatore del servizio della raccolta differenziata e smaltimento


I principi fondamentali
 

La politica ambientale si pone come obiettivo prioritario la riduzione sia della quantità che della pericolosità dei rifiuti prodotti, sia del flusso dei rifiuti avviati allo smaltimento. Sicché prevede e disciplina specifiche azioni per intervenire alla fonte nel processo produttivo e per agevolare e incentivare il riciclaggio e il recupero dei rifiuti prodotti. (Principio della Prevenzione, riciclaggio e Recupero). Infine i rifiuti non recuperati né recepiti devono essere smaltiti in condizioni di sicurezza, con una progressiva riduzione del flusso dei rifiuti avviati in discarica. 

  • 1 – PREVENZIONE, (riduzione della quantità e pericolosità dei rifiuti prodotti);
  • 2 – RICICLAGGIO;
  • 3 – RECUPERO;
  • 4 – SMALTIMENTO finale in condizioni di sicurezza con riduzione del ricorso alla discarica

LA CONVENZIONE

 COMUNE DI PESCINA 
 CONVENZIONE RELATIVA AL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI DI 
 STAZIONE UNICA APPALTANTE (S.U.A.) PER L’ESPLETAMENTO DI 
 UNA GARA PER INDIVIDUARE IL SOGGETTO APPALTATORE DEL 
 SERVIZIO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA, TRASPORTO E 
 SMALTIMENTO RIFIUTI CON IL SISTEMA DEL “PORTA A PORTA” E 
 SERVIZI CONNESSI, AI SENSI E PER GLI EFFETTI DEL COMBINATO 
 DISPOSTO DELL’ART. 13 DELLA LEGGE 13.08.2010, N. 136, DELL’ART. 
 37 DEL D. LGS. 18.04.2016, N. 50 e s.m.i. 
   
 TRA 
 Il Comune di Pescina ( c. f.—————— ) nella persona del Sindaco pro tempore 
 Mirko ZAURI nato a…………………………….. il –/—/—— , domiciliato per la carica 
 presso la sede lesale sita a Pescina, in Piazza Mazzarino.——– 
 Il Comune di Gioia dei Marsi ( c. f.——————– ) nella persona del Sindaco pro 
 tempore Gianclemente BERARDINI nato a………………………………… il –/—/——- , 
 domiciliato per la carica presso la sede lesale sita a Gioia dei Marsi, in Piazza Savoia. 
 Il Comune di Ortucchio ( c. f…………………… ) nella persona del Sindaco pro tempore 
 Raffaele FAVORITI nato a……………………………… il –/—/—— , domiciliato per la 
 carica presso la sede lesale sita a Ortucchio, Piazza Centrale——————— 
 L’anno DUEMILAVENTUNO (2021), il siorno———- (—— ) del mese di———— 
 presso la Sede Municipale neU’Ufficio di Segreteria, si sono riuniti sliorsani sopra 
 indicati, in forza di deliberazioni consiliari esecutive per lesse, stipulando quanto 
 appresso. 
 1 
 
 PREMESSO 
 > che l’art. 37 del D. Las. 18.04.2016. n. 50 e s.m.i. (di seguito, per brevità. 
 Codice dei Contratti) stabilisce. al comma 4. che se la stazione appaltante è un 
 comune non capoluogo. fermo restando il disposto del comma 1 e del primo 
 periodo del comma 2 del medesimo articolo, procede all’acquisizione di forniture, 
 servizi e lavori ricorrendo ad una centrale di committenza o a soggetti aggregatori 
 qualificati. o mediante unioni di comuni costituite e qualificate ovvero ricorrendo 
 alla stazione unica appaltante costituita presso gli enti di area vasta ai sensi della 
 legge 56/2014; 
 > che l’art. 37 comma 6 del Codice dei Contratti stabilisce, altresì, che “fermo 
 restando quanto previsto dai commi da 1 a 5. le stazioni appaltanti possono 
 acquisire lavori, forniture o servizi mediante l’impiego di una centrale di 
   
committenza qualificata .
 > che l’art.30 del D. lgs n. 267 del 18 agosto 2000 T.U.E.L.. dal comma 1 al 4 
 prevede: 1. Al fine di svolgere in modo coordinato funzioni e servizi determinati, 
 gli enti locali possono stipulare tra loro apposite convenzioni. 2. Le convenzioni 
 devono stabilire i fini, la durata, le forme di consultazione degli enti contraenti, i 
 loro rapporti finanziari ed i reciproci obblighi e garanzie. 3. Per la gestione a 
 tempo determinato di uno specifico servizio o per la realizzazione di un’opera lo 
 Stato e la regione, nelle materie di propria competenza, possono prevedere forme 
 di convenzione obbligatoria fra enti locali, previa statuizione di un disciplinare- 
 tipo. 4. Le convenzioni di cui al presente articolo possono prevedere anche la 
 costituzione di uffici comuni, che operano con personale distaccato dagli enti 
 partecipanti, ai quali affidare l’esercizio delle funzioni pubbliche in luogo degli 
 2 
 
 enti partecipanti all’accordo, ovvero la delega di funzioni da parte degli enti 
 partecipanti all’accordo a favore di uno di essi, che opera in luogo e per conto 
 degli enti deleganti. ;———————————————————————- 
 > la possibilità che “le Amministrazioni pubbliche possono sempre concludere tra 
 loro accordi per disciplinare lo svolgimento in collaborazione di attività di interesse 
 comune ;———————————————————————————- 
 > che l’art. 13 della Legge 13.08.2010, n. 136 ha previsto l’istituzione, in ambito 
 regionale, di una o più Stazioni Uniche Appaltanti (SUA) ai sensi del Codice dei 
 Contratti, al fine di assicurare la trasparenza, la regolarità e l’economicità della 
 gestione dei contratti pubblici e di prevenire il rischio di infiltrazioni mafiose, 
 rinviando a successivi Decreto il compito di individuare e definire le modalità di 
 attuazione;———————————————————————————- 
 > che il D.P.C.M. 30.06.2011 ha determinato gli enti, gli organismi e le società che 
 possono aderire alla SUA, disciplinando le attività e i servizi svolti dalle stesse e 
 definendo gli elementi essenziali che devono essere inseriti nelle Convenzioni da 
 stipulare tra Ente aderente e SUA;—————————————————— 
 > che il Comune di Pescina, ravvisata l’opportunità di promuovere l’esercizio 
 associato della funzione di stazione appaltante al fine di aumentare l’efficacia e 
 l’efficienza delle attività di realizzazione dei lavori e di approvvigionamento dei 
 beni e servizi, oltre che di consentire un’azione più efficace di monitoraggio, 
 controllo e prevenzione rispetto a possibili interferenze criminali, ha istituito presso 
 la propria sede di Pescina una Stazione Unica Appaltante, ai sensi di quanto 
 previsto dall’art. 13 della Legge 13.08.2010, n. 136, secondo le indicazioni e le 
 finalità individuate dal citato D.P.C.M.;————————————————— 
 3 
 
 > che il Comune di Pescina ha potuto svolgere, ai sensi dell’art. 33 del D.Lgs.163 
 /2006, ora trasfuso nell’art. 37, comma 4 del Codice dei Contratti, e può del pari 
 continuare a svolgere le funzioni di Stazione Unica Appaltante, secondo le 
 indicazioni e con le modalità previste dal D.P.C.M. 30.06.2011 per gli enti che 
 facciano richiesta di adesione;———————————————————— 
 TUTTO CIÒ PREMESSO, 
 LE PARTI STIPULANO E CONVENGONO OUANTO SEGUE 
 CAPO I 
 DISPOSIZIONI GENERALI 
 Art. 1 – Premesse 
 1. Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale della presente 
 convenzione.——————————————————————————- 
 Art. 2 – (Oggetto della convenzione) 
 1. È istituita la Stazione Unica Appaltante (di seguito, per brevità, S.U.A. Pescina) 
 per la procedura di gara per individuare l’appaltatore del servizio della raccolta 
 differenziata, trasporto e smaltimento dei rifiuti con il sistema del tipo “porta a 
 porta” nei comuni aderenti alla presente convenzione, ricadenti territorialmente 
 nella provincia di L’Aquila e precisamente nei territori di PESCINA, GIOIA DEI 
 MARSI, ORTUCCHIO; 
 2. La S.U.A. Pescina, ai sensi dell’art. 37, D.Lgs. 50/2016 e s.m., è individuata 
 nell’Ufficio Tecnico del Comune di PESCINA, nella persona del 
 , il quale assume le funzioni di Responsabile 
 Unico del Procedimento della gara in questione fino all’espletamento della stessa, 
 ed è costituita presso la sede del Comune di PESCINA.——————————- 
 4 
 
 3. La S.U.A. Pescina non ha soggettività giuridica e. pertanto, tutti ali elementi 
 identificativi del Comune/Ente aderente stesso sono utilizzati nelle procedure 
 svolte dalla Centrale unica di committenza. con particolare 
 riguardo:———————————————————————————— 
 a) ai riferimenti per comunicazioni e contatti utili aali operatori economici;———– 
 b) ai riferimenti per accessi. sopralluoghi e notifiche;———————————— 
 c) ai riferimenti fiscali;——————————————————————– 
 d) ai riferimenti dell’Ente aderente in ordine alla sua iscrizione all’Anaarafe 
 Unica delle Stazioni Appaltanti (AUSA) presso l’Autorità Nazionale 
 Anticorruzione (A.N.A.C.) ed al soggetto operante come Responsabile 
 dell’Anaarafe           Unica          per          la          Stazione          Appaltante 
 (RASA). 
 4. Nell’esercizio delle funzioni la S.U.A. Pescina svolge le proprie attività per 
 l’acquisizione di lavori, servizi e beni nel pieno rispetto dei principi 
 dell’ordinamento comunitario e dei principi definiti dal D. Las. n. 50/2016, anche 
 al fine di favorire l’accesso delle piccole e medie imprese.—————————– 
 Art. 3 – (Enti partecipanti) 
 1. Gli enti che aderiscono alla convenzione sono i seguenti: PESCINA. GIOIA DEI 
 MARSI. ORTUCCHIO. 
 Art. 4 – (Funzioni, attività e servizi svolti dalla stazione appaltante unica) 
 1. Le funzioni e i servizi oggetto di questa convenzione consistono nella gestione dei 
 rapporti con gli Enti associati e della procedura di gara per individuare l’appaltatore 
 del servizio della raccolta differenziata. trasporto e smaltimento dei rifiuti con il 
 sistema del tipo “porta a porta” nei comuni aderenti alla presente convenzione e 
 5 
 
 precisamente: nella predisposizione del bando, ivi comprese le procedure di 
 acquisizione del codice CIG, alla nomina della commissione aggiudicatrice. alla 
 presa d’atto dei verbali di gara e fino all’aggiudicazione definitiva della citata gara. 
 La S.U.A. Pescina rimetterà i suddetti atti agli Enti associati per la stipula del 
 contratto con la ditta aggiudicataria che avverrà con i singoli Comuni aderenti. 
 2. Le attività della stazione appaltante unica saranno operative dalla data della stipula 
 della presente convenzione. 
 Art. 5 – (Acquisizione dati) 
 1. Il sistema di acquisizione delle informazioni sulla procedura di gara, previsto dal 
 presente atto convenzionale. sarà attuato dalla S.U.A. attraverso la collaborazione 
 degli Uffici Tecnici dei comuni aderenti alla presente convenzione. che dovranno 
 mettere a disposizioni i dati. i materiali. i relativi progetti dei singoli comuni 
 aderenti e quant’altro utile e necessario per l’espletamento della gara, entro i 
 termini che saranno stabiliti con formale atto da parte della S.U.A.. 
 CAPO II 
 FUNZIONAMENTO DELLA STAZIONE APPALTANTE UNICA 
 Art. 6 – (Regole di organizzazione e funzionamento) 
 1. La Stazione Appaltante Unica è operativa presso la sede del Comune di 
 PESCINA. 
 2. La Stazione Appaltante Unica funziona attraverso la struttura tecnica del Comune 
 di PESCINA. la quale predisporrà gli atti della gara utilizzando gli strumenti 
 normativi di cui all’ordinamento giuridico. 
 3. Gli enti contraenti. per garantire il miglior collegamento tra la S.U.A. con le 
 proprie strutture. provvederanno a dare precise disposizioni affinché gli Uffici 
 6 
 
 Tecnici diano la massima collaborazione, soprattutto in fase di predisposizione 
 degli atti di gara. 
 CAPO III 
 RAPPORTI FRA SOGGETTI CONVENZIONATI 
 Art. 7 – (Decorrenza e durata della convenzione) 
 1. La convenzione decorre dalla data della sua stipula e ha durata prestabilita fino 
 all’espletamento della aara per individuare l’appaltatore del servizio della raccolta 
 differenziata, trasporto e smaltimento dei rifiuti con il sistema del tipo “porta a 
 porta” nei comuni aderenti alla presente convenzione. 
 2. E’ ammesso il recesso unilaterale da parte dei comuni aderenti fino alla 
 pubblicazione della determinazione a contrattare emessa dalla S.U.A., la cui bozza 
 sarà trasmessa agli uffici tecnici degli altri comuni per conoscenza. In particolare 
 il recesso dovrà essere formalizzato entro 3 (tre) giorni dal ricevimento della bozza 
 di determina a contrattare. Trascorso tale termine la S.U.A. procederà all’adozione 
 della citata determina a contrattare e alle sue pubblicazioni. 
 Art. 8 – (Risorse per la gestione associata, rapporti finanziari e garanzie) 
 1. Le risorse finanziarie per la gestione associata delle funzioni previste sono a carico 
 dei rispettivi enti. 
 2. Le somme assegnate alla stazione appaltante unica da parte degli enti saranno 
 individuate preventivamente nel quadro economico di progetto, alla voce “Spese 
 Generali” per commissioni di aara e spese di pubblicità. 
 Il Comune di PESCINA procederà ad espletare la funzione di S.U.A. a titolo 
 completamente gratuita. 
 3. La stazione appaltante unica prevederà l’applicazione deali incentivi di cui 
 7 
 
 all’articolo 113 DEL D. LGS 50/2016 a favore del proprio Ufficio Tecnico, e dei 
 responsabili deali altri uffici tecnici comunali che siano stati chiamati a collaborare 
 ai sensi del precedente art. 5 comma 3°, secondo il regolamento dalla stessa 
 approvato. 
 4. Le spese di cui ai commi 2 e 3 saranno ripartite, in percentuale, tra i comuni 
 convenzionati attraverso il metodo del numero deali abitanti. 
 Art. 9 – (Dotazione del personale, beni e strutture) 
 1. La sede della stazione appaltante unica è individuata nei locali del Comune di 
 PESCINA, che provvede a mettere a disposizione tutte le attrezzature ed il 
 personale necessari per lo svolgimento della attività assegnata. 
 CAPO IV 
 DISPOSIZIONI FINALI 
 Art. 10 – (Registrazione) 
 1. La presente scrittura privata non autenticata sarà soggetta a registrazione solo in 
 caso d’uso ai sensi dell’art. 5 del D.P.R. 26 aprile 1986, n. 131. 
 Art. 11 – (Contenzioso) 
 1. Le attività relative alla gestione del contenzioso connesso all’espletamento del 
 procedimento di appalto rimangono affidate alla competenza dell’Ente associato, 
 fermo restando l’obbligo della S.U.A. Pescina di fornire tutti gli elementi come 
 disposto dal DPCM 30/6/2011 art. 3. 
 Art. 12 – (Clausole di adesione) 
 1. Gli enti che partecipano alla presente convenzione rinunciano espressamente alla 
 facoltà di attivare procedure per l’appalto del servizio della raccolta differenziata e 
 smaltimento nei comuni aderenti alla presente convenzione. 
 8 
 
 2. L’adesione alla S.U.A comporta l’annullamento delle precedenti intese e/o protocolli 
 sottoscritti in materia. 
 La presente convenzione consta di n° 12 articoli. 
 Letto, confermato e sottoscritto. 
 Il Sindaco del Comune di PESCINA – Mirko ZAURI 
   
 Il Sindaco del Comune di GIOIA DEI MARSI – Gianclemente BERARDINI 
   
 Il Sindaco del Comune di ORTUCCHIO – Raffaele FAVORITI 
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
 9 
 

Related posts

DONNAin …lettura è l’appuntamento di Sabato 21 agosto alle ore 17,30 all’AIA dei Musei, perché “Oggi si parla di libri”.

amministratore

ASSEGNAZIONE DI BENEFICI A SOSTEGNO DEL RUOLO DI CURA E DI ASSISTENZA DEL CAREGIVER FAMILIARE per €159.142,00

Redazione

Il catasto delle infrastrutture è ora possibile.

Redazione

Leave a Comment