ambiente e igiene urbana NOTIZIE

Viaggio nel capitolato d’appalto RSU di Avezzano; -PRIMA PUNTATA :servizi oggetto dell’appalto

ART. 1 – Servizi oggetto dell’appalto L’appalto oggetto del presente Capitolato riguarda l’espletamento integrale dei servizi sotto elencati, come meglio precisato nel “Progetto del servizio di raccolta differenziata domiciliare (porta a porta) dei rifiuti solidi urbani spazzamento delle vie comunali e gestione del centro di raccolta comunale e del centro del riuso del comune di Avezzano”:

  1. Servizio di raccolta per Utenze domestiche e Utenze non Domestiche nella definizione di cui all’art. 183, comma 1, lett. b -ter del D.lgs. 152/2006 e ss.mm.ii. ed in particolare:

a) la raccolta ed il trasporto in forma differenziata, con modalità domiciliare “porta a porta” nell’ambito territoriale di riferimento, delle seguenti tipologie di rifiuti/materiali riciclabili:

 · frazione residua (frazione RSU indifferenziata);

· frazione organica; · carta e imballaggi in carta;

· cartone da utenze commerciale;

· contenitori in plastica;

 · lattine di alluminio e di banda stagnata;

· imballaggi in vetro;

· Pannolini e pannoloni

 a) L’implementazione e la raccolta ed il trasporto in forma differenziata, con le stesse frequenze del sistema “porta a porta” di n. 10 Eco isole Informatizzate “Intelligenti”;

b) La raccolta ed il trasporto della frazione dei Rifiuti Urbani Pericolosi (RUP) con il sistema dei contenitori specifici;

c) La raccolta su chiamata ed il trasporto per i beni durevoli, rifiuti ingombranti e RAEE;

  d) La raccolta differenziata degli indumenti usati

 e) La raccolta dei rifiuti in occasione dei mercati settimanali;

 f) La raccolta dei rifiuti in occasione di feste, fiere e manifestazioni;

g) La raccolta dei rifiuti verdi (sfalci e potature);

   h) La raccolta stradale, a mezzo di cassoni scarrabili, dei rifiuti verdi (sfalci e potature);

i) L’incentivazione del compostaggio domestico;

  j) La logistica per il conferimento a recapito finale di tutte le tipologie di rifiuto/materiale riciclabile derivanti dalle attività oggetto dell’appalto;

 k) Il trasporto dei rifiuti identificati con codice EER 20.01.08 “rifiuti biodegradabili di cucine e mense” e EER 20.02.01 “sfalci d’erbe e ramaglie” presso impianto autorizzato;

 l) Il trasporto per il conferimento a recapito finale dei rifiuti indifferenziati identificati con codice EER 200301 presso impianto autorizzato;

 m) Il trasporto e il conferimento a recapito finale dei rifiuti cimiteriali assimilabili agli urbani;

2. Servizio di igiene urbana Il servizio prevede:

 a) La pulizia delle strade e dei marciapiedi;

 b) La pulizia delle piste ciclabili;

 c) La pulizia delle aree interessate dai mercati settimanali;

d) La pulizia delle aree interessate da feste e manifestazioni;

 e) Lo spazzamento manuale della città, comprese le periferie;

 f) Lo spazzamento meccanizzato della città, comprese le periferie;

g) La pulizia di fontane (intesa come rastrellamento e raccolta rifiuti);

h) La pulizia di fogliame dalle sedi stradali e dai marciapiedi;

i) La pulizia delle caditoie;

 j) Ogni altro eventuale servizio di igiene urbana, eventualmente richiesto dall’Amministrazione Comunale, sulla base dell’elenco prezzi unitari, a cui verrà applicato il ribasso d’asta offerto;

3. La raccolta dei rifiuti inerti derivanti da piccoli lavori domiciliari;

4. Gestione del Centro di raccolta comunale e del Centro del Riuso;

5. Implementazione, raccolta e manutenzione di un sistema di Isole ecologiche (Eco isole) e cassonetti intelligenti;

 6. Servizio di Informazione e Comunicazione Ambientale;

7. Attivazione di un sistema informativo duale per il controllo e la gestione dei servizi e dei dati, realizzazione e gestione di un sistema di tracciabilità dei rifiuti e di contabilizzazione del conferimento dei rifiuti da parte delle utenze, attivazione di ogni obbligo di cui alla Tabella 2 dell’Appendice I del TQRIF e rispetto degli standard di qualità contrattuale o tecnica secondo lo Schema Regolatorio I di cui all’art. 3 della Delibera ARERA n.15/2022 “Regolazione della Qualità del Servizio di Gestione dei Rifiuti Urbani”;

 Tutti i servizi sopra elencati si intendono comprensivi di tutti gli oneri relativi al personale ed agli automezzi necessari e idonei, debitamente mantenuti in condizioni di efficienza e nel rispetto di tutte le disposizioni normative in vigore, ai carburanti, ai costi assicurativi e di bollo, alle spese generali (personale amministrativo, dirigenziale, ammortamento e manutenzione sedi e magazzini, spese contabili, amministrative, di cancelleria ed ogni altro onere diretto od indiretto connesso al servizio) ed all’utile di impresa, ed in genere a tutto quanto altro necessario al loro svolgimento anche se qui non esplicitamente dettagliato.

L’Impresa Appaltatrice dovrà allestire una stazione di trasferenza/trasbordo dei rifiuti in un’area del Centro Comunale di Raccolta o area adiacente, che sarà messa a disposizione del servizio in oggetto. A tal fine, dovrà essere prevista la fornitura e l’installazione delle opportune attrezzature tra cui press container, il cui numero minimo inderogabile è 4. Inoltre, nella propria offerta l’appaltatore dovrà dichiarare la perfetta compatibilità tra le attrezzature con cui verrà allestita la stazione di trasferenza/trasbordo (press container) e gli automezzi deputati alla raccolta delle varie frazioni di rifiuto/materiale riciclabile che scaricheranno il materiale raccolto nelle suddette attrezzature

TUTTI I NUMERI DELL’APPALTO

VAI ALL’ARTICOLOhttps://centrogiuridicodelcittadino.com/?p=17525

Related posts

Bimbo morto per soffocamento? ” Quello che resta di questa storia, però, è lo squallore di una pratica ospedaliera fredda, scostante, affidata a protocolli che servono più alla tutela legale del personale sanitario che alla salute dei pazienti” Luigi Cancrini Psichiatra

Redazione

l 24 gennaio ad Avezzano la Commemorazione dei quattro ‘Angeli del Velino’: sotto la loro stella, avviati tanti progetti e sogni

Redazione

AVEZZANO -La Micron Semiconduttori Italia S.r.l. ha presentato una proposta progettuale per la manutenzione di piazza Torlonia

Redazione

Leave a Comment