Avezzano Chiese NOTIZIE

Cese fraz. di Avezzano – Chiesa di San Rocco

di Matteo Biancone

A Cese troviamo una chiesa di recente edificazione dedicata a San Rocco, che è la ricostruzione di un’antica chiesa dedicata allo stesso santo, andata distrutta con il terremoto del 1915. L’originaria chiesa di San Rocco, andata perduta, era stata ufficialmente inaugurata il 10 dicembre del 1854, come si ricorda in un documento dell’epoca, redatto dal parroco Don Stefano Cosimati, che riporta: “Oggi li dieci dicembre anno mille ottocento cinquantaquattro, giorno di Domenica, con solenne processione di tutti li confratelli e di tutta la popolazione, previa permissione dell’Em.mo et Rev.mo Episcopo dei Marsi Angelo Sorrentino, è stata benedetta la piccola chiesa di S. Rocco, e terminata la funzione è stata celebrata la Santa Messa Cantata in onore di S. Rocco; stando presente tutto il Nostro Capitolo. Vi è stato un vistoso sparo di mortali e la banda di Avezzano.”

La chiesa ottocentesca era situata in fondo all’omonima via, un po’ distaccata dal resto delle abitazioni, e dopo il terremoto erano rimasti solo dei ruderi, che per diversi anni sono rimasti abbandonati e usati anche come rifugio dai pastori. La chiesa di San Rocco fu poi ricostruita, in una posizione un po’ spostata rispetto alla chiesa originaria, e venne inaugurata il 29 luglio 2007 con una partecipata cerimonia organizzata dagli Alpini del Gruppo di Cese dei Marsi, intitolato all’alpino Paolo Cipollone che partecipò alla campagna di Russia, e accanto alla chiesa è posta una stele che ricorda l’importante giornata.

La chiesa attuale ha l’aspetto tipico delle chiese alpine e appare perciò originale e gradevole.

Le mura perimetrali della chiesa sono costituite da blocchi di cemento e il tetto è sorretto da pannelli di cemento armato precompresso. Sulle pareti sono state ricavate vetrate alte e strette che, con quelle dell’ingresso, danno una buona illuminazione all’interno. Accanto alla chiesa è stata realizzata una torre campanaria rivestita di pietre e mattoni.    

Ogni anno, il 16 d’agosto, la statua di San Rocco viene portata in processione, nella chiesa dedicata al Santo si celebra la messa, con la partecipazione di tantissima gente. Al termine si ridiscende in paese e spesso al momento religioso si è affiancata  la consumazione festosa di uno spuntino.

Fonti:

Related posts

AFGHANISTAN,UN ANNO DOPO -15 AGO 2021-15 AGO 2022

Redazione

“Incanto di Natale” a Luco dei Marsi, arte, concerti ed eventi speciali per i più piccoli nella rassegna natalizia

Redazione

Avezzano-Poca chiarezza su chi deve pagare il servizio svolto per la raccolta e smaltimento rifiuti domestici in caso di positività o quarantena obbligatoria.

Redazione

Leave a Comment