Musei della Marsica NOTIZIE

Civitella Roveto (Aq) – Museo Pinacoteca Enrico Mattei

di Matteo Biancone

Il Museo Pinacoteca Enrico Mattei è situato a Civitella Roveto (AQ), nel centro storico del paese, in Piazza San Giovanni, nei pressi della chiesa di San Giovanni Battista, ed è dedicato a Enrico Mattei, che fu partigiano, politico, imprenditore e dirigente pubblico.

Enrico Mattei nacque ad Acqualagna (PU) il 29 aprile 1906 in una famiglia modesta, figlio di Angela Galvani, originaria della stessa Acqualagna, e di Antonio, sottufficiale dei Carabinieri nativo di Civitella Roveto, dove Enrico trascorse diversi periodi dell’infanzia e dell’adolescenza. A Civitella Roveto venne a contatto con la realtà del lavoro delle zone rurali (il suo stesso nonno, Angelosante, era un carrettiere), che richiedeva tanto sacrificio e dedizione quanto ne mise poi lui nel lavoro industriale. Inizialmente avviò una piccola impresa chimica, poi durante la seconda guerra mondiale partecipò alla resistenza con i partigiani “bianchi”. Nel 1945 fu nominato commissario liquidatore dell’Agip (Azienda Generale Italiana Petroli) compagnia petrolifera pubblica italiana che era stata fondata nel 1926. Disattendendo il mandato, ne fece invece una multinazionale del petrolio, protagonista del miracolo economico postbellico. Dal suo impegno nel 1953 nacque l’ENI(Ente Nazionale Idrocarburi) di cui Mattei fu presidente sino alla morte. Vicino alla sinistra democristiana, Mattei fu deputato dal 1948 al 1953. Mattei morì nel 1962 per un attentato che distrusse il suo aereo personale mentre era in volo.  

Mattei creò nel 1954 a Civitella Roveto un premio internazionale di pittura dedicato al padre, al quale negli anni parteciparono artisti di fama nazionale ed internazionale le cui opere troviamo ora nel museo di cui parliamo. Il premio di pittura, inizialmente intitolato ad Antonio Mattei, dopo la morte di Enrico Mattei prese proprio il suo nome.

L’iniziativa aveva anche lo scopo di risollevare l’animo e l’economia del piccolo paese marsicano dopo le sofferenze causate dal terremoto del 1915 e della successiva guerra mondiale del 1940-45.

Nel 1974 a seguito di una donazione di Nino Gagliardi, vincitore di quella edizione del premio, fu possibile avviare la realizzazione del catalogo che fu curato dal critico d’arte prof. Leo Strozzieri ed Eolo Costi e che fu completato nel 1999, dopo il restauro di alcuni lavori da parte di Dante Simone.

Nel 1988, quando il Museo era già stato intitolato ad Enrico Mattei, fu istituita la Fondazione “Premio Internazionale di Pittura e Scultura Valle Roveto” guidata da Lucia Allegritti.

Nel corso delle varie edizioni la locale Pro loco ospitò in alcuni locali i dipinti e le sculture, fino al 1995, quando grazie ad un contributo economico della Regione Abruzzo e di altri enti locali venne sistemata definitivamente come sede del museo quella attuale e il restauro di numerosi dipinti venne affidato all’artista Dante Simone.

Il Museo Pinacoteca ospita su due piani opere, tra gli altri, di Barscigliè, Armocida, Cordio, Ercole, Muccini, Omiccioli, Poggiali, Ranocchi, Sabatini, Sarra, Solimena, Toccotelli, Trotti, Vangelli, Cervelli, Colonnello, Pasquale Di Fabio, Nino Gagliardi, Celiberti, Ceracchini, Cugurra, Pallozzi, Paolucci (protagonista del noto “Gruppo dei Sei”), Croari, Giampistone, Menichelli, Montarsolo, Paris, Pandolfini, Picini, Piraccini, Ricci, Dante Simone. Il Museo è stato arricchito da varie donazioni, tra le quali quelle di Amadio, Carma, Casals, Eolo e Raffaele Costi, Fiore, Le Donne, Ragionieri, Sernia, Marconi. Il Museo ospita così numerose opere di artisti italiani e stranieri della seconda metà del XX secolo, legate all’arte figurativa di tipo paesaggistico, spesso ispirata alle caratteristiche della Valle Roveto e segnata dalla sensibilità moderna, ma troviamo anche opere dell’astrattismo. Le opere esposte sono per lo più quelle che hanno partecipato, a cominciare dal 1954 e nel corso degli anni, al premio internazionale di pittura, ma il Museo è stato arricchito anche da donazioni, come quelle già menzionate.

Il Museo non riporta orari di apertura al pubblico, ma per informazioni ci si può rivolgere al Comune di Civitella Roveto o inviare un’email a info@civitellaroveto.org o chiamare il 0863/979522

Fonti:

Related posts

Avezzano – PIANO EMERGENZIALE NEVE/GHIACCIO 2022-2023. CONFERMA INCARICO DITTA ESTERNA PER MONITORAGGIO STRADE E CENTRALE OPERATIVA NOTTURNA

Redazione

Avezzano :quanti passi carrabili e accessi stradali non autorizzati?

amministratore

Avezzano 23-06-2022 – Opportunità strategiche per il territorio nella programmazione dei fondi strutturali a gestione regionale 2021-2027 e del PNRR

Redazione

Leave a Comment