NOTIZIE

“La persecuzione dei rom e dei sinti nell’Italia fascista. Storia, etnografia e memorie” di Paola Trevisan ,ore 17.00 di sabato 8  prossimo ad Avezzano, nella Sala conferenze della ex Scuola Montessori (via Fontana)

Non è usuale parlare dei ROM in un convegno di studi. E farlo, inoltre, tra persone appartenenti a quella etnia insieme ad altri cittadini con i quali si abitano gli stessi territori e dovrebbero essere condivisi identici diritti e doveri.
Eppure, all’interno della medesima comunità civica, contro ogni ragionevolezza, esasperando colpe e cattive cause, tra i gruppi rom e gli altri abitanti della città resta una distanza apparentemente incolmabile e una separatezza socioculturale che si alimenta di connotazioni negative e giudizi stereotipati.
Proprio l’esplorazione delle radici storiche di questa separatezza è nella base del libro di Paola Trevisan, che verrà presentato l’8 giugno Avezzano. Sulla base di un’estesa documentazione archivistica messa a confronto con testimonianze dirette e ricerche storico- etnografiche, vengono ricostruite le politiche antizingari dell’Italia
liberale e dell’Italia fascista. Considerati a lungo “estranei alla nazione italiana”, a partire dal 1938 Rom e Sinti vennero mandati a confino, internati nei campi fascisti e deportati. Raramente, , le memorie delle persecuzioni subite sono uscite dallo stretto ambito familiare romaní e il loro mancato riconoscimento come vittime del regime fascista ha favorito la negazione dei diritti di cittadinanza. L’Italia repubblicana ha continuato a considerarli dei
“non del tutto cittadini”, riservando loro un trattamento differenziale che continua a permeare gran parte dell’agire istituzionale. A partire dalle persecuzioni del periodo fascista si intende delineare la lunga durata dell’antiziganismo in Italia, nelle sue molteplici forme.

Il CENTRO ROM – ETS di Avezzano e l’ANPI MARSICA, con l’adesione di altre associazioni del territorio, hanno voluto riproporre alla memoria di tutti le tragiche vicende del secolo scorso e, con l’apporto de CENTRO GIURIDICO DEL CITTADINO, hanno invitato la storica PAOLA TREVISAN a presentare il suo recente libro: “La
persecuzione dei rom e dei sinti nell’Italia fascista. Storia etnografia e memorie”.
L’incontro culturale si svolgerà alle ore 17.00 di sabato 8 giugno prossimo ad Avezzano, nella Sala conferenze della ex Scuola Montessori (via Genserico Fontana), coordinato dall’etnologa e storica professoressa Veneranda RUBEO.
I saluti introduttivi sono affidati a Bruno MORELLI, presidente del “Centro ROM Avezzano”.

E’ un momento d’interesse per l’intera comunità cittadina.

Related posts

Focus Formazione – Gestione delle risorse umane negli Ets

Redazione

Avezzano- “Il mostro di Roma. Delitto, devianza e reazione sociale nell’Italia del Ventennio” del criminologo Luca Marrone – L’ appuntamento con la ricerca della verità è Venerdì 5 gennaio 2024  ore 17.00, presso la sede di Via Corradini, 75

Redazione

5.000.000,00 DI COOFINANZIAMENTO AREE INTERNE (VALFINO -VESTINA,GRAN SASSO-VALLE SUBEQUANA, VALLE DEL GIOVENCO-VALLE ROVETO E ALTO ATERNO-GRAN SASSO LAGA).

Redazione

Leave a Comment