IN PRIMO PIANO NOTIZIE

L’edilizia scolastica di Avezzano, fiore all’occhiello della città, è leader in ITALIA

LA VERA RIVOLUZIONE NEL REALIZZARE LE OPERE PUBBLICHE STA AVVENENDO NELLA REALIZZAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA “GIOVANNI XXIII”

La buona amministrazione si basa  fondamentalmente su poche ma essenziali regole ed a mio avviso sono:

·      Una buona programmazione;

·    Un buon ufficio di riferimento che sappia mettere in essere la progettazione delle opere da realizzare, una chiara ed inattaccabile procedura di gara , saper eseguire i lavori e rispettare i tempi di esecuzioni.

La città, con la precedente amministrazione dell’attuale Sindaco Di Pangrazio, ha avuto una buona programmazione, ma bisogna sottolineare con un buon ufficio tecnico che con l’architetto Segio Pepe e l’ing,Gianpaolo Torrelli che fondamentalmente sono stati la continuità dal 2009 ad oggi 2021.

Nella città di Avezzano leader in ITALIA per l’edilizia scolastica,abbiamo due esempi di buona amministrazione :

    – uno è la Provincia che sotto la guida del presidente Del Corvo che dopo il sisma del 2009 ha messo in sicurezza il Liceo Classico Torlonia, l’Istituto professionale per l’Agricoltura e l’Ambiente Serpieri, il Liceo Pedagogico Benedetto Croce e infine la messa in sicurezza dell’Itc Galileo Galilei e la scuola per Ragionieri e Geometri ed ha abbattuto il vecchio  liceo Scientifico Vitruvio Pollione e ricostruito;

    -l’altro esempio di buona programmazione è stato Scuole Sicure, avviato nel 2012 da Sindaco di Pangrazio e tale programma  ha permesso di realizzare, nella città di Avezzano, investimenti per oltre 22 milioni di Euro per l’adeguamento sismico e la ricostruzione del patrimonio edilizio scolastico. Molti interventi sono stati già realizzati e in questi giorni è stato consegnato alla città il campus di Via Pertini, con lavori appaltati agli inizi del 2017 per € 4.417.340 ed è in dirittura di arrivo la scuola di Via Corradini, delocalizzata in via Puglie, per 7.200.000 euro.

Tutto ciò si riferiva  ai programmi  concessi nell’ambito dei fondi ricostruzione post sisma del 09/04/2009,ma l’amministrazione sempre guidata da Di Pangrazio nel 2016 si attivò nella ricerca di ulteriori finanziamenti sempre connessi alla attuazione del piano di edilizia scolastica .

Idee chiare hanno permesso di presentare e concorrere per finanziamenti ed al momento sono stati acquisiti tre finanziamenti nell’ambito del secondo “Piano annuale e pluriennale di cui alla Delibera CIPE 48/2016” riguardante sempre i fondi per la ricostruzione stanziati a seguito dell’evento sismico del 2009, e precisamente:

·       messa in sicurezza della scuola dell’infanzia di Caruscino per € 320.000,00 il cui progetto è già stato elaborato;

·        messa in sicurezza della scuola primaria della fr azione di San Pelino per € 500.000,00 il cui progetto è già stato elaborato;

Per i suddetti due progetti è in corso il deposito al Genio Civile per poi poterlo inoltrare all’U.S.R.C. per le dovute approvazioni.

È stato ottenuto altresì un finanziamento dal MIUR nell’ambito del programma di messa in sicurezza degli edifici scolastici per l’edificio della scuola primaria “Mazzini”, l’intervento nel suo complesso è di € 1.600.000,00 ed è stato finanziato per la sola progettazione per € 160.000,00. per il quale il 7 aprile si concluderà la procedura di gara per l’affidamento

LA VERA RIVOLUZIONE NEL REALIZZARE LE OPERE PUBBLICHE STA AVVENENDO NELLA REALIZZAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA “GIOVANNI XXIII,

– sarà realizzato un nuovo edificio per la scuola primaria “Giovanni XXIII” per € 3.000.000,00 finanziato al momento per la sola progettazione di € 300.000,00 per cui è in corso il Concorso di Progettazione. La procedura si servirà della piattaforma “Concorrimi”, messa a punto dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Milano e concessa in uso completamente gratuito al Comune di Avezzano. Al soggetto vincitore, a cui verranno affidati anche i servizi di completamento dell’attività di progettazione, di coordinamento della sicurezza e direzione dei lavori, verrà richiesto di sviluppare i due livelli di approfondimento, definitivo ed esecutivo, con ausilio della tecnologia BIM (Building Information Modeling). L’ambiziosa procedura, avviata dall’Amministrazione con l’aiuto dell’Università di Brescia, per la prima volta nel Comune di Avezzano e tra le primissime in Italia, si pone l’obiettivo di sperimentare l’uso del B.I.M.( https://www.01building.it/bim/bim-metodologia-funzioni-norme-e-ruoli/) nella progettazione e realizzazione di un’opera pubblica, una nuova frontiera per la progettazione e manutenzione delle opere pubbliche che diventerà obbligatoria nel 2024. Il raggiungimento di tale obiettivo ha richiesto una complessa preparazione con l’adozione di specifici atti di organizzazione, formazione del personale e acquisizione dei necessari strumenti informatici.

 

Related posts

Avezzano – Festival diffuso dell’agroalimentare, la scommessa della marsica per diventare attrattiva

Redazione

Riserva Salviano, l’erbario di frà Domenico a “casa” con le Poste

amministratore

IL COMUNE DI AVEZZANO AVVIA LA VERIFICA PERIODICA DELLA MESSA A TERRA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI E IMPIANTO DI PROTEZIONE CONTRO LE SCARICHE ATMOSFERICHE DEGLI EDIFICI COMUNALI ED EDIFICI SCOLASTICI. Conferito l’incarico.

Redazione

Leave a Comment